La nostra TERRIBILE ESPERIENZA con l'AGENZIA IMMOBILIARE

Vista 431
Ottieni il codice integrato

"Oggi vi raccontiamo la nostra TERIBILE ESPERIENZA con l'AGENZIA IMMOBILIARE che ha seguito la compravendita della nostra CASA!" - così inizia il racconto di questa coppia. Un racconto sincero che fa percepire chiaramente come il modo di gestire l'attività di alcuni operatori del settore generi nei consumatori ansie profonde, paure e perplessità - quelle stesse emozioni che hanno portato alla visione che oggi molte persone hanno di questa importante categoria professionale.

Mentre ascoltavo il loro racconto, mi si è chiaramente delineata in mente la situazione che stava succedendo in quella agenzia, soprattutto quel "lasciar correre e vediamo che succede" che certi operatori adottano a discapito della trasparenza del proprio operato e della serenità dei clienti.

I numeri: il canale che ha pubblicato il video si occupa di condividere video originali su: Fai da te, organizzazione, home decor, arredamento, riciclo, disegno ed altro. Il racconto ha come protagonisti la proprietaria del canale e il marito. Alla data del 15 ottobre 2023, quando lo ho riportato sulla piattaforma AgentiImmobiliari.org per voi, il video è stato online da 12 mesi ed è stato visualizzato 53.146 volte, raggiungendo una platea di 107.000 iscritti a questo canale.

Rendiamoci conto che nel mondo d'oggi ogni nostra azione genera moltepliche reazioni e conseguenze!

Per aggiungere dei commenti, devi essere membro di AgentiImmobiliari.org Social network!

Iscriviti a AgentiImmobiliari.org Social network

Commenti

  • Ogni giorno ci sono situazioni negative e positive, non bisogna porre sempre l'attenzione solo sulle esperienze negative! Questo è il mondo delle recensioni, si guarda solo a ciò che non va bene, quando invece c'è da elogiare qualcuno non se ne parla mai.

    Siamo in tanti che lavoriamo e cerchiamo di dare il meglio ogni giorno, purtroppo ci capita a volte di "inciampare", e non per questo dobbiamo subito essere messi alla gogna, l'importante è risolvere. Nel caso in questione è mancata trasparenza e competenza, molte agenzie di grandi gruppi fanno così, non ne capisco il motivo, sarà una sorta di strategia per bloccare il cliente.

    Il nostro mestiere non è semplice, bisogna stare attenti a tutto e bisogna assicurarsi che tutto sia in ordine, poiché se qualcosa va male sarà sempre colpa nostra, è per questo che bisogna lavorare con gente competente che interviene a darci una mano quando c'è bisogno, siamo in Italia e le irregolarità sono all'ordine del giorno. Questo ALERT è attivo in ogni vendita!

    Facciamo gruppo, condividiamo i professionisti e i servizi, solo così possiamo migliorare la nostra offerta e mantenere i costi bassi. Purtroppo ognuno guarda al proprio piccolo orticello e non ha visione a lungo termine, per fortuna c'è chi invece si vuole distinguere e lavora sulla qualità, in questo modo possiamo garantirci un futuro in questo settore.

    • Assolutamente d'accordo Pietro Zampino . Questo video, in ogni caso, vuole servire ad analizzare situazioni problematiche avvenute, e a comprendere come vengono vissute e raccontate dai consumatori. 

  • E' indubbio....e mi dispiace dirlo... purtroppo ci sono dei colleghi che affrontano il proprio lavoro in modo superficiale.
    Non siamo più come 20 anni fa....le regole sono cambiate, le problematiche anche, le incombenze e responsabilità in capo al mediatore sono sempre maggiori.

    Abbiamo una grande opportunità di cambiare le cose ed è quella di far percepire al cliente di avere davanti un professionista serio e preparato che offre davvero un servizio attento e scrupoloso evitando l'insorgere di problematiche connesse alla compravendita, tutelando ambo le parti con la "diligenza del buon padre famiglia"
    Non è possibile nel 2023 mettere in pubblicità immobili senza APE, senza una planimetria catastale e visura.
    Non è possibile NON dare una verificata già in fase di primo sopralluogo all'immobile se la planimetria catastale è conforme al realizzato, per poi magari fare in fase successiva un'accesso agli atti nell'Ufficio Tecnico per confrontare il tutto con quanto depositato.
    Non è possibile non consigliare il proprietario di dare incarico a un tecnico per poter far fare un RRE (che in Liguria è assolutamente consigliato anche dal Collegio Notarile) mettendo davanti al venditore tutte le problematiche e rischi che si devono affrontare in caso di un impegno che poi di fatto non può essere onorato nei modi e/o tempi assunti nel Preliminare...per risparmiare 200-300€ di RRE????
    E quante volte è accaduto di prendere incarico su immobili precedentemente "lavorati" da colleghi senza che questi avessero richiesto la minima documentazione o che si fossero accorti di non regolarità edilizio-catastali macroscopiche.
    Finch'è ci sarà pressapochismo e daremo la percezione di persone poco professionali attente solo alla corresponsione della propria provvigione, la nostra categoria non riuscirà a affrancarsi dagli stereotipi e brutte esperienze di taluni.

    Io dal mio punto di vista ho impostato il mio  lavoro su una qualità annunci del 100% su tutti i portali determinata da buone foto, virtual tour, video e planimetrie, sulla raccolta della documentazione tecnica (atto di provenienza, planimetria e visura catastale, rilievo misure di ogni locale e pertinenza, APE, ecc)

    Tutto questo porta a far percepire una differenza rispetto alla massa e alla conseguente fidelizzazione del cliente che trovandosi bene portano altri clienti...il "lavoro" modello franchising lo lascio agli altri...investo sulla concretezza del mio lavoro rispetto all'apparenza di un marchio o di un figurino con il vestito della festa.

  • Premetto che non ho visto il video e non ho intenzione di vederlo (30 minuti di video li trovo eccessivi) quindi non so se c'è un contraddittorio con l'agenzia in oggetto o meno come sarebbe giusto che fosse perchè ognuno potesse fornire la propria versione; troppo spesso nella mia vita professionale ho visto e sentito cose che non stavano ne in cielo ne in terra da parte di alcuni clienti.
    Detto ciò, da sempre la verififica documentale e la trasparenza totale (Documentata e sottoscritta dalle parti) sin dall'inizio della pratica per me è fattore imprescindibile per poter fare con diligenza e serietà il mio lavoro.

    Spesso è proprio il venditore che mi taccia di "perchè chiede tutte queste informazioni? documentazioni? i suoi colleghi sono molto più pratici e snelli e non mi hanno chiesto nulla di tutto ciò!" .... questo comunque non mi fa certo cambiare idea sul mio modus operandi, anzi!

    In ultima analisi lungi da me difendere la categoria, anzi (annunci ingannevoli, vani inesistenti o non abitabili, superfici fittizie, etc etc) perchè ne avrei per ore, ma per onestà ribadisco; bisognerebbe sentire entrambe le versioni perchè spesso dei clienti hanno l'arroganza e la mala fede di smentire pure quello che hanno detto, sottoscritto e fatto; per fortuna e lo ripeto, ogni  comunicazione che intercorre è su carta e documentabile di fronte alle sedi preposte.

     

    • Ciao e grazie per il tuo commento. Non viene citato il nome dell'agenzia, lidea credo non fosse di denunciare qualcuno ma di raccontare l'esperienza. No, non c'è un cotraddittorio nel video, ma non vi è nulla di strano in questo contesto, è un canale youtube con i commenti aperti, chi vule dire la sua può, agenzia compresa. Quindi se l'agenzia avesse voluto ribattere e commentare avrebbe potuto. In ogni caso, se torverai il tempo, il video non dice follie, ma descrive un quadro abbastanza palusibile, a mio avviso. 

  • Bah, io trovo assolutamente impensabile che un'agente immobiliare con esperienza, appena entrato in una mansarda e aver visto una cucina, non si sia posta alcuna domanda.

    Purtroppo queste sono le figure che rovinano il nostro mestiere e fanno lavorare con fatica chi invece svolge con serietà il proprio lavoro.

    Non ci dobbiamo poi lamentare se i privati che preferiscono non rivolgersi ad un agente immobiliare, in Italia siano così tanti.

    Dovremmo fare gruppo e dare un'immagine nuova e ripulita agli occhi dell'utente finale.

    Si può fare, ma c'è la volontà?

    Io ho sempre l'impressione che ognuno viaggi per conto suo e badi al proprio orticello e se ne freghi dell'intera categoria.

    Speriamo nelle nuove generazioni...

    • Ciao e grazie per il commento prezioso. Abbiamo pensatolo stesso anche noi. In realtà AgentiImmobiliari.org vorrebbe essere una community proprio pensdata per questo. Lavoriamoci. 

    • Sai che è una cosa che sento, dobbiamo per forza fare rete...e avrei anche qualche idea

       

    • Grazie per il tuo commento. Personalmente mi trovo molto in accordo cone le  tue osservazioni. 

    • Uno degli aspetti che mi ammareggiano di più è la percezione che hanno spesso i clienti hanno della categoria.
      Quanto è difficoltoso chiedere al venditore di avere l'atto di provenienza, una planimetria o l'APE e sentirsi dire...."ma i suoi colleghi non mi hanno chiesto nulla" quasi a passare per il rompi balle di turno.
      Normalmente spiego loro che fare una verifica preliminare della documentazione e dell'immobile è una tutela  nei loro confronti perchè se ci sono problemi e/o si devono affrontare delle spese meglio saperlo subito rispetto a scoprirlo quando ci si è impegnati in un contratto a rispettare tempi e modi. Se lo si fa nel modo giusto con le corrette motivazioni normalmente vedo che capiscono lo scopo e apprezzano. Mi auguro che con il tempo ciò diventi prassi e che chi lavora male venga messo da parte dal sistema.

       

This reply was deleted.
Voti 1
Inviami un'e-mail quando le persone lasciano commenti –